Creazioni a distanza

Valeria Perotti Classe quinta Agazzano (PC)

L’attività con le creazioni matematiche è iniziata in quarta con queste creazioni:

L’attività è proseguita in quinta con l’analisi della creazione di Denise che ha aperto numerose piste di lavoro come vediamo nel cartellone:

Denise
Denise
Cartellone prodotto durante la discussione della creazione di Denise

Nel periodo della didattica a distanza l’abbiamo modificando la consegna per cui i bambini potevano usare qualsiasi materiale reperibile in casa e fuori per produrre la loro creazione.

Per spiegare il tipo di lavoro informiamo sia i bambini che i genitori con una lettera:

Cari bambini e cari genitori
sento la necessità di condividere con voi alcune riflessioni sul lavoro che stiamo portando avanti in questo periodo così straordinario e in particolare fornirvi informazioni sull’attività delle “creazioni matematiche”.
Gestire la scuola a distanza è davvero qualcosa di nuovo e credo difficile per tutti.

Mi manca e ci manca la presenza, sono abituata a lavorare in classe “pasticciando” con oggetti e materiali e soprattutto abituata a lavorare con voi con consegne che chiedono l’attivazione personale di ciascuno ma con la possibilità dello scambio e del confronto immediato nel gruppo. Ora tutto questo mi manca.
Quindi ogni giorno, pur nello sforzo di rispettare la pianificazioni che ci siamo dati – e non sempre ci riesco – cerco un aggiustamento migliore, una nuova idea qualcosa che mi porti più vicino ad una modalità operativa sempre più rispettosa del mio modo di pensare e credere la scuola e altrettanto rispettosa della fatica di ciascuno dettata da questa straordinarietà.
Credo quindi sia necessario concederci tempo e in questo tempo “ricercare”.
Sono partita con l’idea semplice di condividere esercizi ma ho capito che non può bastare ho bisogno di cercare di garantire, per quel che è possibile, che il nostro modo di lavorare in classe prosegua almeno in parte anche a distanza. Ecco quindi l’idea delle “creazioni matematiche”. Questo speciale modo di fare matematica appartiene a Paul Le Bohec.

Nel suo libro “Il testo libero di matematica” spiega che cosa è una creazione matematica e dice: “È semplice, è una qualsiasi cosa! Allora ecco: a partire da cifre, da numeri, da punti o da lettere (cioè segni), componete una cosa qualsiasi. Questa qualsiasi cosa tutti sono capaci di farla”
Attraverso questa proposta, che porto avanti con altre colleghe impegnate con me nella ricerca in didattica della matematica, intendo continuare a educare e valorizzare il pensiero divergente per mettere a fuoco, anche in questi giorni senza scuola, il ruolo attivo di ciascun bambino nei confronti della realtà e della matematica, all’interno di un dialogo virtuale ma ricco di significato con i compagni e i maestri. Questa proposta permette inoltre di creare nuove risonanze all’interno del nostro gruppo a partire dai contenuti, dagli strumenti e dalle esperienze che abbiamo vissuto a scuola per prolungare, almeno idealmente, l’azione didattica.
Grazie a tutti

Maestra Valeria

Condividiamo le creazioni e tutte le attività sul Padlet della classe:

Queste le creazioni pervenute e analizzate:

Zineb scrive le sue osservazioni sulle creazioni analizzate:

Le osservazioni di Nicolò alle creazioni dei compagni.

Con la discussione delle creazioni individuiamo alcune piste di lavoro:

Presentiamo il percorso ai bambini e ai genitori in videoconferenza e lasciamo la traccia.

PERCORSO FRAZIONI
Riprendere il filo del discorso
Video -conferenza del 26 marzo 2020

Argomento: Frazioni (1° tappa)

Sipro: Pizze e dieta
Paola, Carla, Barbara, Elisa e Federica sono cinque amiche un po’ cicciottelle. Oggi si sino incontrate in pizzeria, iniziano a parlare e a lamentarsi perché i loro compagni di scuola le deridono a causa dei chiletti in più, poi ordinano ciascuna una super-pizza farcita con ogni prelibatezza: funghi, prosciutto, formaggio,wurstel, acciughe, olive …Il cameriere appoggia le succulente pizze sopra il tavolo e, nello stesso momento, una delle amiche comunica alle altre di avere iniziato una dieta, suscitando lo stupore delle altre.Dopo il primo momento di perplessità, iniziano a dividere le loro pizze e a mangiarle
– io ne mangerò solo 2/5” –dice Paola
– io ne mangerò invece 2/3” –dice Carla- io ne mangerò i 2/6” –dice Barbara
– io ne mangerò solo 2/2” –dice Elisa
– io invece i 2/4” –dice Federica
Da quanto hanno detto le amiche, sapresti individuare quale di loro ha iniziato la dieta?

Contenuti: Confronto di frazioni

Obiettivi:
– Riaprire il discorso sulle frazioni
– Recuperare le esperienze precedenti
– Rimettere in gioco i concetti e le conoscenze
– Confrontare frazioni
– Argomentare scelte

Consegna: Rappresenta la situazione in modo che si capisca bene chi mangia di meno e quindi chi tra le ragazze ha incominciato la dieta.

Metodo di lavoro:
– fase 1: attività individuale
– fase 2: confronto delle soluzione e discussione
– fase 3: sintesi comune
– fase 4: cosa abbiamo imparato da questo lavoro

Sviluppi:
– individuazione degli argomenti da approfondire
– attività di rinforzo ed esercitative

Sintesi della discussione e formalizzazione.

Sintesi della discussione
Formalizzazione

Rimangono alcune creazioni da discutere:

La creazione con le cifre da 0 a 9 è di Zineb che spiega: “

E mi sono dimenticata di dirle che questo lavoro ha un suo ragionamento
Ad esempio:
Il numero 1 ha 1 angolo
Il numero 2 ha 2 angoli
Il numero 3 ……….
E così via
Avevo realizzato anche un altro lavoro ma non è venuto bene e quindi ho deciso di fare quest’altro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: